Tutto quello che c'è da sapere sull'acquisto di una proprietà nel Sud della Francia

Tutto quello che c'è da sapere sull'acquisto di una proprietà nel Sud della Francia

Una volta scelta la proprietà perfetta, il processo di acquisto e mantenimento di un immobile in Francia può essere difficile da gestire per gli acquirenti internazionali senza assistenza. La complessità del processo di acquisto in sé, unita alle normative fiscali per gli investitori stranieri, è un aspetto che deve essere compreso appieno per garantire un'esperienza priva di stress.

Ville Cap ha stilato un elenco delle domande più frequenti poste dai clienti internazionali sull'acquisto di una proprietà nel Sud della Francia, al fine di fornirvi le conoscenze necessarie per trovare e godere della vostra proprietà perfetta.

Uno straniero può acquistare un immobile nel Sud della Francia?

Attualmente non esistono restrizioni per gli stranieri che desiderano investire in un immobile nel Sud della Francia. Anche se non siete residenti in Francia, potete acquistare un immobile, ma dovrete avere un conto bancario francese. Alcune banche francesi vi permetteranno di aprire un conto a determinate condizioni. Le offerte variano da una banca all'altra.

Una volta appreso che è possibile acquistare un immobile come straniero, ci si chiederà se vale la pena investire.

Acquistare un immobile in Costa Azzurra è un buon investimento?

La Costa Azzurra è uno dei mercati più regolamentati, il che la rende un luogo ideale per investire in un immobile. Molti investitori stranieri vengono a acquistare un immobile da affittareo di trasformare la proprietà in una seconda casa. La Costa Azzurra rimane una destinazione di punta per i viaggiatori internazionali e quindi è una decisione intelligente investire in una proprietà in questa ricercata parte del mondo.

Quanti giorni si possono trascorrere in Francia come non residenti?

I non residenti possono soggiornare per circa 180 giorni all'anno. Tuttavia, è possibile soggiornare solo per un massimo di 90 giorni alla volta. Ciò significa che potete venire e soggiornare al massimo per 90 giorni, poi tornare in un Paese non UE. I cittadini dell'UE possono soggiornare al massimo per 183 giorni, senza essere domiciliati fiscalmente.

Quanto tempo si può rimanere in Costa Azzurra se si possiede un immobile?

Una volta che possedete una proprietà, dovrete comunque rispettare le regole di un non residente. Sarete ammessi sul suolo francese per 90 giorni alla volta, per circa 180 giorni all'anno.

Quanto denaro di deposito è necessario per acquistare una casa?

Quando trovate l'immobile ideale e decidete di acquistarlo, dovrete versare il 10% dell'offerta finale come deposito, che sarà trattenuto da un notaio. Questa transazione viene effettuata quando si firma un
"Compromis de Vente", che consente di ritirare la proposta di acquisto tra la firma del primo contratto e quella del contratto definitivo. Per quanto riguarda i mutui francesi, è richiesto un minimo di 15% - 25% del prezzo di acquisto dell'immobile, ma le offerte variano a seconda della banca.

Le tasse sugli immobili sono alte in Francia?

Quando si pensa al pagamento delle tasse in Francia, è importante notare che il proprietario dell'immobile è tenuto a pagare un'imposta annuale sulla proprietà. La percentuale esatta varia da una città all'altra e dipende dalle dimensioni dell'immobile. Dovrete inoltre pagare altre due tasse: la taxe foncière e la taxe d'habitation.

Dovrà pagare l'imposta sul patrimonio immobiliare (IFI)?

Se la vostra proprietà ha un valore pari o superiore a 1,1 milioni di euro, dovrete pagare l'imposta sulla ricchezza immobiliare. L'imposta sul patrimonio immobiliare è un'imposta annuale progressiva, con aliquote da 0,5% a 1,5%. Viene determinata applicando una scala progressiva al patrimonio immobiliare netto imponibile.

Valore netto imponibile  Tasso applicabile  
fino a 800.000 EUR  0% 
Da 0,8 milioni di euro a 1,3 milioni di euro, inclusi  0.50% 
Da 1,3 milioni di euro a 2,57 milioni di euro, inclusi  0.70% 
Da 2,57 milioni di euro a 5 milioni di euro, inclusi  1% 
Da 5 a 10 milioni di euro, inclusi  1.25% 
Oltre 10 milioni di euro 1.50%

 Ci sono ancora altre tasse da prendere in considerazione, come in molti altri Paesi.

 

Pagate l'imposta sulle plusvalenze?

In Francia è sempre previsto il pagamento degli oneri sociali e dell'imposta sulle plusvalenze. L'imposta sulle plusvalenze è a carico del venditore. L'aliquota è di 19% per i cittadini dell'UE e di 33% per i non comunitari, sull'importo ricavato dalla vendita. Gli oneri crescono progressivamente con l'aumentare del valore della vendita. Per vendite superiori a 50.000 euro c'è una sovrattassa di 2% e per vendite superiori a 260.000 euro c'è una sovrattassa di 6%.

Ci si può chiedere se si è esenti o meno da queste tasse in quanto espatriati....

 

Gli espatriati pagano le tasse nel Sud della Francia?

Una volta che si risiede o si possiede un immobile in Francia, si è tenuti a pagare tutte le tasse. In quanto espatriati, il vostro reddito, le vendite di immobili e qualsiasi altra ricchezza personale significativa saranno tassati. Per quanto riguarda l'imposta sulla proprietà, chiunque possieda un immobile sul territorio francese, sia esso locale o straniero, deve pagare due tasse: la taxe foncière e la taxe d'habitation. La taxe d'habitation deve essere pagata dalla persona che risiede nell'immobile; se l'immobile è vuoto, deve pagarla il proprietario.

In quanto espatriati in Francia, dovrete anche pagare le spese notarili (un notaio è una persona incaricata di gestire le tasse). È importante riconoscere il loro ruolo.

 

Quali sono gli onorari dei notai in Francia?

Il notaio in Francia è un avvocato immobiliare registrato dal governo francese per garantire che tutti i documenti relativi alla proprietà siano trattati legalmente. Il notaio è tenuto a tenere traccia e a riscuotere tutte le imposte sulla proprietà e a registrare tutte le transazioni di vendita di immobili. Il notaio fornisce assistenza legale sia all'acquirente che al venditore. Per la vendita totale di una vecchia proprietà vi verranno addebitate 8%, mentre per la vendita di una nuova proprietà vi verranno addebitate 2-3%.

Le tariffe comprendono:

Emolumenti del notaio Cosa prende il notaio per sé
Emolumenti di formalità Le spese di registrazione e pubblicità
Sommozzatori Frais Le tasse varie
Diritti di mutazione L'imposta sul trasferimento di proprietà
Contributo di sicurezza immobiliare L'imposta dovuta allo Stato per l'espletamento delle formalità di registrazione e pubblicità delle transazioni immobiliari.

Come possiamo aiutarvi?

Se siete interessati a investire nel Sud della Francia, è essenziale rivolgersi a un agente di fiducia che conosca le aree di vostro interesse, le proprietà disponibili e le leggi e i regolamenti relativi all'acquisto e alla manutenzione di una proprietà in Francia.
Se avete domande su come acquistare un immobile in Francia o volete iniziare a muovere i primi passi verso la ricerca della vostra proprietà ideale, non esitate a contattateci.

Leave a Reply

Your email address will not be published.